È il momento di rivedere, adattarsi e pianificare


Non importa da quanto tempo sei nel mondo degli affari, è necessario valutare continuamente quello che fai con un business plan.

Con un nuovo anno cominciato da poco, è finalmente il momento di dare un’occhiata allo scorso anno – buono o cattivo che fosse — e valutare i tuoi piani aziendali prima di procedere.

Parlo regolarmente con molti rivenditori e sembra che più a lungo sono stati in affari, meno si basano su un formale business plan per guidarli. Sembra che una volta avviati, lasciamo andare gli affari con il pilota automatico.

Questo può essere pericoloso, soprattutto nel mercato attuale in cui le cose sembrano cambiare a un ritmo da capogiro.

Molti considerano un business plan come un passo necessario per il lancio di nuovi affari – e lo è.

Ma un business plan dovrebbe essere molto più di questo.

Un buon business plan non è solo un documento da presentare agli investitori su come trasformare un’idea in una realtà.

Un business plan efficace è qualcosa che si evolve man mano che la tua azienda cresce.

Un business plan è un documento “vivente” che deve essere costantemente modificato per garantire che il tuo business sia sulla strada migliore da percorrere.

Considera il passato

Una parte essenziale della pianificazione per il futuro si riflette sul passato.

Il leggendario allenatore di basket John Wooden una volta disse:

Il successo deriva dal sapere che hai fatto del tuo meglio per diventare il migliore che sei capace di diventare

Per diventare il migliore, devi dare uno sguardo critico al passato. Come è stato l’ultimo anno? Guarda oltre la linea di fondo – indipendentemente dal fatto che quella linea di fondo fosse buona o cattiva.

Devi usare quelle informazioni per pianificare per il futuro. Hai raggiunto i tuoi obiettivi? Inoltre, hai fissato degli obiettivi?

Una volta stabilita un’azienda, i proprietari spesso si consumano con il solo mantenimento e gestione delle operazioni quotidiane – e questo è importante.

Ma tu hai anche bisogno di essere consapevole di ciò che funziona bene, cosa potrebbe essere migliorato e cosa non funziona affatto. Per questo, è necessario avere in mano dei dati concreti.

Programmi per business plan

In questi giorni, i dati sono facili da acquisire con dei software per punti vendita in grado di identificare categorie e elementi specifici che funzionano bene e quelli che non lo fanno.

Con quei dati in mano, è necessario valutare la parte “perché” dell’equazione e questo richiede una valutazione onesta. È un prodotto che non vende solo perché tu hai fatto un cattivo acquisto e non funziona?

Capita. Devi tagliare le tue perdite e andare avanti, assicurandoti che la lezione imparata aiuterà le tue future scelte d’acquisto.

Ma devi anche considerare qualsiasi altro fattore che potrebbe aver influenzato i risultati di vendita.

È cambiata la domanda? Il mercato è cambiato? C’è un altro prodotto in competizione che ha influenzato il suo successo o fallimento? Che cosa puoi fare per adattarti?

Avere un controllo su ciò che funziona e cosa non funziona per la tua azienda – e perché – pagherà grandi dividendi mentre tu vai avanti.

Questo è il motivo essenziale – sia che tu abbia appena iniziato in questo settore o sia un veterano – per valutare continuamente il tuo piano aziendale e adattarlo per accertarti che la tua attività sta crescendo ed è la migliore che può essere.