ANCORA UN FINE ANNO COL BOTTO IN CASA IRSA


Grandissima ed intensissima attività in casa IRSA tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 con decine di associati che si sono presentati, a vario titolo, nel quartier generale dell’associazione.

Nella consueta cornice del Vercelli Palace Hotel, tutto è cominciato il 28 e 29 dicembre con due giornate interamente dedicate ai test di conferma delle qualifiche di IRSA Pro Stringer ed IRSA Racquet Technician.

Da quest’anno infatti, nell’ottica di garantire a tutti gli appassionati la qualità dei propri tecnici, il Direttivo IRSA ha stabilito che ogni associato che abbia seguito un corso incordatori venga testato (a distanza di tempo dall’acquisizione della qualifica), al fine di confermare il raggiungimento del livello tecnico richiesto, secondo gli standard previsti dall’Associazione. In tutto sono stati verificati 19 membri IRSA (tra Pro Stringer e Racquet Technician) con una percentuale di riconferma delle qualifiche altissima, pari al 90%.

Il 30 dicembre è stato poi il turno dell’impegnativo test da Tournament Stringer, reso quest’anno ancora più complesso dall’introduzione di nuove regole ancora più selettive sulla qualità del lavoro.

Ogni candidato doveva:

  • Incordare, nel tempo massimo di tre ore, 4 coppie di racchette (8 telai) con pattern diversi, mantenendo costanti per ogni coppia sia la Tensione Dinamica (DT misurata con ERT 300), sia la tensione reale del piatto corde (misurata con Chromatic Pro-t-one).
  • Accoppiare nel tempo massimo di 20 minuti due telai per peso, bilanciamento e swing-weight.
  • Rispondere, entro un’ora, a 20 complesse domande sul tema del servizio incordatura ad un torneo.
corso incordatori

Nuovi IRSA Tournament Stringer

Cinque candidati hanno brillantemente superato la prova, evidenziando un livello professionale altissimo ed il massimo delle competenze esistenti oggi nel panorama internazionale dei tecnici della racchetta.

Complimenti quindi a Luca Moreschetti, Gabriele Medri, Gianni Tessari, Gian Luca Dedè e Marco Micello, nuovi IRSA Tournament Stringer!

Un grazie particolare a Giancarlo Sparla, Mauro Lissandrini ed Andrea Candusso (già IRSA Tournament Stringer) che, insieme al Direttore Tecnico Stefano Prete, hanno supervisionato con grande attenzione tutte le fasi del test.

Dopo la pausa di Capodanno, il 1 gennaio sono ripresi gli arrivi, compreso l’insuperabile Liam Nolan (per 20 anni incordatore e capo-incordatore a Wimbledon) che anche quest’anno ci ha onorato con la sua presenza ed amicizia.

Il 2 gennaio partenza del corso incordatori Pro Stringer, ancora una volta “sold out”, anzi con due o tre ritardatari che sono stati esclusi a causa del numero chiuso che ormai da tre anni caratterizza i corsi collettivi IRSA: 10 macchine incordatrici Wilson Baiardo a disposizione, 10 incordatori al massimo ammessi.

Anche quest’anno il corso incordatori è stato vivace, pieno di belle persone che hanno stretto amicizia, conosciuto ed apprezzato Stefano e Liam, come sempre mattatori delle tre giornate.

Giorni pieni, giorni intensi, ma con un alto tasso tecnico ed un’ottima preparazione generale, sia per il lavoro svolto sui vari pattern, sia per quanto riguarda il risultato del complesso test di verifica teorica.

Alla fine, si sono diplomati IRSA Pro Stringer: Alessio Foresti, Lino Casoria, Fabio Provenzano, Samuele Gherardini, Tommaso Bergamo, Paolo Consoli, Massimo Valerio e Leonardo Manzini, il più giovane IRSA Pro Stringer nella storia dell’associazione.

corso incordatori

Nuovi IRSA Racquet Technician

Infine, il 5 e 6 gennaio, consueto appuntamento finale con il corso da Racquet Technician, con nuovi partecipanti desiderosi di conoscere i segreti della customizzazione dei telai.

Dopo un paio di giorni passati tra Prince Tuning Center, Pro-t-one Swing Lab, piombo e silicone alla fine si sono aggiunti alla schiera dei nostri tecnici Alessio Foresti, Fabio Cazzola, Damiano Colzani, Danilo Baggio, Enrico Frattini e Lorenzo Panena. Complimenti anche a loro!

A latere di tutte le attività formative e di test, è importante ricordare che sono stati anche nominati due nuovi Tutor IRSA, che inizieranno la loro attività sin dai primi mesi del 2015.

Un grande “benvenuti a bordo” quindi a Luca Moreschetti e Gabriele Medri, che si aggiungono al nutrito gruppo di tutor “veterani” che da tempo costituiscono la spina dorsale del processo formativo di tutti gli stringers IRSA.

Alla fine, come ogni anno, sono stati giorni intensissimi che sono volati in un attimo.

Liam è di nuovo a Norwich per iniziare i suoi corsi UKRSA, Stefano è tornato dall’altra parte del mondo per partecipare a tutti gli eventi collaterali agli Australian Open a cui (come ogni anno) è stato invitato. Lo scorso anno, nell’ambito del party organizzato da Yonex disse a Wawrinka “Hei Stan, meriteresti davvero di vincere un Major..” e Wawrinka vinse la prima prova Slam dell’anno proprio a Melbourne. Chissà su chi punterà il Doc quest’anno ??

In Italia intanto, il 2015 ci aspetta con tutte le novità (davvero tante) previste per i nostri associati e con la solita, grandissima voglia di crescere e di formare tanti nuovi stringers, desiderosi di dare valore aggiunto e professionalità al loro lavoro.

Da Vercelli è tutto, buon 2015 a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *