L’evoluzione del poliestere


Se un tennista ha difficoltà a controllare la palla con incordature in budello naturale o multifilamento, la soluzione migliore e’ quella di usare corde in poliestere oppure una incordatura ibrida. Perché?

Le corde in poliestere forniscono meno potenza per cui, combinando il poli con budello naturale, si è in grado di realizzare un paio di cose.

In primo luogo, bisogna valutare l’ampiezza dello sweetspot del telaio utilizzato. Molto spesso, alzare la tensione per aumentare il controllo non è un’opzione, perché la tensione più alta in realtà ridurrebbe la dimensione dello sweetspot. Utilizzando i poli, è possibile abbassare la tensione per affrontare il problema e – dato che i poli forniscono meno potenza – si è in grado di usare il proprio normale swing e ancora mantenere il controllo del tiro. Problema risolto!

Tecnici e giocatori sono sempre più consapevoli del fatto che un ibrido può fare miracoli in termini di prestazioni che apportano al gioco di un tennista. Stiamo vedendo i professionisti utilizzare sempre più varie combinazioni ibride con enorme successo. Roger Federer è un esempio perfetto e sta usando quello che all’inizio era considerato un set up non tradizionale, con il budello naturale sulle verticali e Luxilon ALU Rough sulle orizzontali.

C’ è la tendenza a vedere il poliestere come una soluzione per chi rompe molte corde. Ciò significa che il poli veniva utilizzato per le verticali, non per le orizzontali. Il nocciolo della questione è che per quelli a livello di tour, la durata semplicemente non è un problema, soprattutto se si considera la frequenza alla quale i pro incordano così come la frequenza con cui tirano fuori una nuova racchetta dal sacchetto durante il match.

Nel corso degli anni abbiamo visto anche un’altra tendenza. Abbassare le tensioni sta diventando la norma anziché l’eccezione alla regola. Ricordate quando i produttori consigliavano ai tecnici di abbassare la tensione del poliestere del 10%? Penso che questa teoria si possa buttare via! Anzi, io la dichiaro ufficialmente morta! Io sono solito abbassare le tensioni sui poli drasticamente, al punto che quando dico a un giocatore quanto sono sceso la loro mascella quasi cade a terra! Su telai con pattern 18 × 20, sono solito incordare a 16 o 17 kg e sto avendo un buon successo con questo approccio. Su telai con pattern 16 × 19 alzo la tensione, spesso intorno a 20 kg. Allora, perché sto avendo un grande successo con questo metodo?

La mia convinzione è che il poliestere è così rigido che non c’è assolutamente alcuna ragione di incordare la racchetta a 27 chili. Pensate in questo modo. Non vi è praticamente alcun allungamento nella stragrande maggioranza delle corde in poliestere, il che significa che all’impatto con la palla, la corda non si allunga. Pertanto, perché incordare a tensioni così alte? Abbasso la tensione sulla verticali in poliestere ed aumento la tensione sulle orizzontali in budello sintetico di 2 chili. Dopo aver sperimentato per un bel po’ di tempo ho scoperto che potevo arrivare fino a 4-6 kg in piu’ sulle orizzontali senza avere molto effetto negativo sul SBS risultante (rigidità del piatto corde). Ho scoperto che a basse tensioni questo metodo aiuta a stabilizzare le orizzontali e a ridurre il movimento delle corde.

Tuttavia, il beneficio più significativo di incordare corde in poliestere a bassa tensione è stata la tenuta della tensione. Racchette incordate a una tensione di riferimento inferiore mantengono un valore DT più alto per un tempo maggiore. Incordato a tensioni piu’ alte, il poliestere perde elasticita’ e resilienza (cioe’ “muore”) molto piu’ in fretta.

Incordando a così alte tensioni, si “uccide” la corda. Ci vuole solo un po’ di tempo e fatica per verificare questa teoria. La tua più grande sfida, però, non è convincere te stesso. Sarà il convincere il tennista che è sempre stato abituato ad incordare con poliestere a 28 chili, a scendere fino a 20!

Quindi il gioco è fatto. Iniziare a sperimentare e a divertirti. Nessuno ti sta dicendo che questo è il santo graal delle incordature in poliestere, sto solo dicendo che questo metodo è infinitamente migliore di qualsiasi altro metodo.

Per quanto mi riguarda io continuo a credere che alla fine è il giocatore che prende la decisione, non il tecnico di racchetta. Questo non è altro che un altro approccio con il quale divertirsi.

 


Lascia un commento

Un commento su “L’evoluzione del poliestere

  • piero

    Abbasso la tensione sulla verticali in poliestere ed aumento la tensione sulle orizzontali in budello sintetico di 2 chili. Dopo aver sperimentato per un bel po’ di tempo ho scoperto che potevo arrivare fino a 4-6 kg in piu’ sulle orizzontali senza avere molto effetto negativo sul SBS risultante (rigidità del piatto corde).

    nel fare questo. il budello sintetico (nel mio caso …revolve spin 1.25 wilson syntetig gut 1.30) viene prestirato?