Insegna ai tuoi clienti!


Fare in modo che i giocatori di tennis incordino più frequentemente, con le corde giuste per il loro gioco, è una questione di assicurarsi che conoscano i fatti.

Anche dopo decenni di incordatura di racchette, sono ancora stupito di quanto poca attenzione la maggior parte dei giocatori presti alle corde e ai grip. Come tecnici, siamo abituati a vedere racchette con i grip a brandelli arrivare per l’incordatura solo perché le corde si sono rotte. Un’occhiata all’etichetta rivela che il telaio non era stato incordato da almeno un anno.

Persino i giocatori che acquistano una nuova racchetta sembrano indifferenti alle loro corde. Trascorreranno settimane o addirittura mesi a provare le racchette, a effettuare ricerche online e persino a discuterne con i loro tecnici o maestri di tennis locali. E quando finalmente fanno la loro scelta, dicono: “Incordala con qualcosa che costa poco” o “Usa le corde blu. Stanno bene in questa racchetta”.

Le corde sono il più grande contributo alle prestazioni di una racchetta. Anche per i giocatori più inesperti, la differenza tra una corda molto rigida, come un monofilamento di poliestere e un nylon multifilamento morbido ed elastico, è facile da distinguere. Quindi, perché la maggior parte dei giocatori ricreativi è indifferente alle proprie corde?

Riteniamo che sia a causa di una mancanza di conoscenza. Il “noi” collettivo dell’industria del tennis – tecnici di racchette, rivenditori di tennis, produttori, professionisti dell’insegnamento e chiunque altro in grado di educare il giocatore – ha la responsabilità di farlo.

Questo potrebbe non essere un compito facile, ma dobbiamo tutti unire le forze per rendere i giocatori di tennis consapevoli del fatto che avere la giusta corda e tensione per il loro telaio, e per le loro particolari esigenze e stile di gioco, è vitale per giocare al meglio e godersi il gioco.

Ed è vitale anche per i tuoi affari.

Il primo passo consiste nell’assicurarsi di avere le conoscenze necessarie per fornire buoni consigli sulle corde ogni volta che si presenta l’opportunità. L’unica cosa peggiore di nessun consiglio è un cattivo consiglio, quindi dobbiamo conoscere le nostre cose quando si tratta di corde e racchette.

Alla IRSA noi parliamo spesso con tutti, dai giocatori agli incordatori e ai tecnici. E tra tutti, un messaggio è chiaro: dobbiamo fare un lavoro migliore per convincere i giocatori amatoriali ad usare il miglior set di corde per il loro livello di abilità, stile di gioco e particolari esigenze.

Il problema principale, a quanto pare, è che troppi giocatori amatoriali hanno abbracciato corde in poliestere – per tutte le ragioni sbagliate.

Il mio desiderio è che l’industria del tennis e i produttori di corde sviluppino e promuovano più corde multifilamento di alta qualità. Le corde in poliestere non sono fatte per il pubblico in generale. Si finisce con l’usare una corda che crea gomito del tennista e altri danni muscolari e articolari.

Questa tendenza non aiuta le persone a giocare di più a tennis, ma aiuta a uscire completamente dal gioco.

Molti sono d’accordo con questa valutazione. In effetti, anche molti produttori di corde concordano sul fatto che, mentre le corde in poliestere sono vantaggiose per i migliori giocatori, di solito non sono la scelta migliore per i giocatori amatoriali.

In generale, i giocatori amatoriali non generano abbastanza velocità della testa della racchetta con le loro oscillazioni per ottenere il beneficio più importante delle corde in poliestere, che è la sua capacità di creare spin. Le corde in poliestere lo fanno a causa della loro rigidità e della loro capacità di creare uno “snap-back”, che si riferisce alla capacità della corda di piegarsi e quindi di ritornare alla sua forma originale. Ma la maggior parte di noi non è in grado di ruotare la racchetta abbastanza velocemente – tenendo comunque la palla in campo – per far sì che le corde si pieghino in primo luogo. Se non si piegano, non possono tornare indietro e generare “snap-back”.

Fare in modo che i giocatori di tennis incordino più frequentemente

Quindi, perché così tanti giocatori amatoriali usano le corde in poliestere e sono innamorati del concetto? La risposta è, in primo luogo, una mancanza di istruzione: i consumatori non conoscono tutti i motivi per cui una corda in poliestere impedisce loro di giocare meglio. E di chi è la colpa? Tutti possiamo condividere la responsabilità.

Per i produttori, è più facile promuovere le corde che i giocatori professionisti utilizzano e approvano.

Per rivenditori, incordatori e tecnici, è più semplice dare ai clienti quello che chiedono piuttosto che dedicare del tempo a spiegare quale corda potrebbe essere migliore per loro.

A questi aggiungiamo i commentatori televisivi, che parlano spesso di quanto siano grandi le corde in poliestere e di quanto abbiano cambiato il gioco. Tuttavia, tralasciano i fatti importanti sulle differenze tra il modo in cui i giocatori professionisti e quelli amatoriali giocano. (Ad esempio, i professionisti passano a una racchetta appena incordata ogni nove game perché le corde in poliestere diventano morte molto velocemente.)

Parlando con i tecnici di ciò che sentono dai clienti, scopriamo che è più simile al fatto che le corde in poliestere sono così “resistenti” e “non si muovono mai” nel piatto corde. Questa è un’altra indicazione della mancanza di educazione. Le corde in poliestere sono durevoli solo se la tua definizione di durevole è che non si rompono. La maggior parte dei giocatori di livello amatoriale non rompono le corde prima che siano ben al di là della loro vita utile, in quanto non fanno oscillare abbastanza forte la racchetta o devono affrontare colpi abbastanza potenti da rompere una corda in poliestere.

Trovare le giuste alternative

Come possiamo educare sui pro e contro delle corde e fare in modo che i giocatori di tennis incordino più frequentemente? Si comincia con ognuno di noi ad informare i nostri clienti e sollecitandoli a provare alternative che sarebbero migliori per il loro gioco e la loro salute.

In nessun caso dovremmo comunque abbandonare le corde in poliestere. Rimangono un ottimo prodotto, ma abbiamo la responsabilità di istruire i giocatori su come dovrebbero essere utilizzate per ottenere il miglior beneficio, a condizione che il loro gioco sia in primo luogo adatto al Poly. I parametri dovrebbero includere l’abbassamento della tensione, combinando il poly con una corda più morbida in un set-up ibrido e incordando frequentemente.

Anche i produttori possono aiutare promuovendo le loro corde non in poliestere. Alla IRSA, speriamo di sviluppare una campagna che solleciti i giocatori amatoriali a cercare tecnici qualificati per ottenere il miglior consiglio per tutte le loro esigenze di equipaggiamento.

La ricerca del settore mostra che le vendite di racchette e corde stanno diminuendo negli ultimi anni. Le persone continuano a giocare a tennis, ma non acquistano nuove attrezzature con la frequenza che dovrebbero, né stanno incordando le loro racchette tutte le volte che dovrebbero. Educare rivenditori, fornitori e professionisti è una chiave per fare in modo che i giocatori di tennis incordino più frequentemente.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *