Gestire il servizio incordature


Una delle maggiori sfide per qualsiasi incordatore per gestire il servizio incordature è la selezione e la gestione dell’inventario delle corde. Gestire il servizio incordature non è così semplice come tenere in casa quello che si può pensare sia l’ultima e migliore corda, ma è un processo a più livelli.

Come gestire il servizio incordature

Per iniziare a gestire il servizio incordature, è necessario almeno una conoscenza di base di corde, racchette e stili di gioco. Questa non è un’opzione, è un prerequisito. Quando un giocatore viene da voi per il servizio, aiuta avere un processo in atto per andare dal punto A al punto Z.

I costruttori di racchette producono racchette per affrontare tutti gli stili e livelli di gioco. Il vostro lavoro è quello di fornire al giocatore la racchetta giusta in base al suo stile di gioco, quindi suggerire la corda giusta per quello stile e scegliere quindi la corretta tensione. Ordine e gestione dell’inventario corde non dovrebbe essere un gioco d’ipotesi e per questo hai bisogno di una base ampia di comprensione di corde, racchette e stili di gioco per gestire il servizio incordature.

Mettiamo tutto insieme e cerchiamo un sistema che possa aiutarti a gestire il servizio incordature e a diventare più efficace al momento di ordinare le corde. (Mentre qui parliamo di corde da tennis, se si incorda per altri sport con racchetta le opzioni possono variare.) Se si suddividono le corde in quattro categorie, diventa un po’ più facile da capire: Corde e calibri, Acquisti, Costi delle corde, Gestione del magazzino.

1.   CORDE E CALIBRI

Nel complesso, ci sono quattro categorie di corde: nylon (o budello sintetico), budello naturale, poliestere e aramide (Kevlar). C’è anche un altro tipo di corda che spesso viene lasciato fuori dalla discussione – Zyex – quindi dovremo guardare anche questo.

Calibri popolari per il tennis vanno da 15 (1.41-1,49 millimetri) a 19 (1.00-1,10 millimetri). La gamma più utilizzata cade tra 15L (1,34-1,40 millimetri) e 18 (1.15-1,20 mm), e il calibro più comune in questo campo è 16 (1.26-1,33 millimetri).

Nylon

La grande maggioranza delle corde rientrano nella categoria nylon, spesso indicato come budello sintetico. Ci sono due tipi fondamentali: nucleo solido e multi-filamento. Molto probabilmente, la maggior parte dei vostri clienti verrà servito con corde in nylon, per lo più con corde a nucleo solido. La maggior parte di queste corde è costituita da una variazione di avvolgimenti del nucleo e quindi un rivestimento. Le corde multifilamento sono costituite invece da migliaia di moduli distinti all’interno del nucleo e, talvolta, nuclei multipli all’interno del nucleo principale, a differenza di un nucleo singolo solido.

Uno sguardo più da vicino a multi-filamento rivela che alcuni sono più complessi ed elaborati di altri. Alcuni sono estremamente morbidi (con allungamento alto), mentre altri sono in realtà più rigidi (in genere quelli con più nuclei all’interno). Entrambi, tuttavia, ancora rientrano nella categoria “soft” e sono spesso indicati come “corde di comfort”. Corde più morbide sono in genere utilizzate per risolvere problemi di spalla o gomito e possono compensare il fattore di rigidità di alcune racchette.

Consigli per corde di nylon: Per i synthetic gut a nucleo solido, il calibro 16 sarà la corda che utilizzerete di più, quindi fatene scorta aggiungendo po’ di calibro 15L e di qualche calibro 17 per iniziare. Per i multi-filamento, ancora una volta, il calibro 16 sarà il più richiesto. Avere un po’ di calibro 17 a portata di mano, dal momento che questo calibro può essere facilmente utilizzato per quelli che giocano “soft” e non utilizzano molto spin.

Budello naturale

Il budello naturale non può essere replicato perfettamente con le fibre sintetiche. L’elasticità del budello naturale è ciò che lo distingue. Il mantenimento della tensione è superbo e i giocatori commentano spesso sulla mancanza di sforzo nella generazione di potenza quando si usa budello naturale. Il budello è sicuramente un prodotto che ogni incordatore deve avere in scorta. Tuttavia, non ci sono angoli da tagliare quando si tratta di costi. Gli “affari” disponibili online spesso non sono affatto affari e vi potete bruciare molto facilmente. Ma se siete disposti a investire qualche euro in più per questa corda, non ve ne pentirete.

Consigli per budello naturale: Iniziate con un po’ di calibro 16 e, se necessario, aggiungete il calibro 17 e 15L più tardi. Prestate attenzione alle raccomandazioni di tensione sulla confezione.

Poliestere

Spesso definito come co-poliestere, questa categoria ha conquistato un’enorme fetta di mercato, soprattutto perché molti professionisti del Tour lo usano. Siate preparati per i giocatori che vi chiederanno le “nuove” corde che tutti i pro stanno utilizzando. Tuttavia, la velocità della testa della racchetta generata da un pro è drasticamente più alta di quella del giocatore medio di club. A causa di questo, i risultati saranno diversi per i giocatori di livello amatoriale.

Un altro punto critico è la frequenza con cui sostituire i poliestere. I professionisti incordano prima di ogni partita (a volte anche durante una partita stessa) tagliando corde nuove. Ma il poli è costoso e i giocatori di club probabilmente non sono disposti a pagare 30 euro per set e tagliarlo dopo 24 ore. Questi punti sono il motivo per cui è fondamentale spiegare ai vostri clienti la differenza tra l’uso a livello pro e l’uso a livello ricreativo.

Consigli per il poliestere: Poiché queste corde sono abbastanza resistenti con basso allungamento, in molti casi è possibile partire utilizzando un calibro 17 o addirittura un 18. Ricordate di spiegare ai clienti con chiarezza i tempi richiesti per l’incordatura successiva. Spiegate loro che un poliestere va reincordato dopo un massimo di 12-15 ore di gioco, quindi assicuratevi di avere una buona selezione disponibile.

Aramide

Questa è la categoria del Kevlar e il più ampiamente riconosciuto è il tipo intrecciato.

Si tratta di una corda usata raramente in “full bed” e si trova in genere in set-up ibridi.

Ha la reputazione di essere molto rigido, ma ci sono buone notizie. Steve Crandall di Ashaway, un produttore statunitense di corde di Kevlar, dice: “Il nostro obiettivo è ora sul nostro nuovo Kevlar +, che integra filamenti di PTFE. Il PTFE migliora la morbidezza della corda e la durata.”. Crandall dice che calibri piú sottili sono ora più comuni per Kevlar in configurazioni ibride e con il nuovo Kevlar + il livello di comfort è attualmente aumentato.

Consigli per Kevlar: Questa corda è orientata verso giocatori con pesante top spin che tendono a rompere le corde di frequente. Se avete clienti rompitori di corde cronici, il Kevlar è una grande opzione, per cui considerare di averne una piccola scorta.

Orientatevi su calibro 17 e calibro 18, che dovrebbe funzionare bene nella maggior parte delle applicazioni ibride.

Zyex

Zyex PEEK (polietereterchetone) è un prodotto unico nel mercato di oggi e che non deve essere trascurato. Il monofilamento è una grande alternativa al poliestere, ma molto diverso dal poli. La struttura PEEK tiene le molecole della corda insieme più strettamente, che si traduce in un tasso di allungamento leggermente superiore al doppio di quella di un tradizionale poliestere.

Un’altra opzione Zyex è il nucleo multifilamento, che può essere utilizzato per affrontare giocatori con problemi di braccio o di gomito e aggiunti alla linea “soft” di corde. Questo prodotto non si sfilaccia come le tradizionali corde multifilamento, ha lo stesso mantenimento della tensione ed è abbastanza confortevole.

Consigli per Zyex: Zyex Monogut è una bella alternativa per i giocatori che utilizzano poliestere tradizionale, ma desiderano una migliore tenuta della tensione. Il multi-fibra Zyex è una corda più morbida che non si sfilaccia e ha un buon mantenimento della tensione. Potete tenere in scorta i calibri 16 e 17. 

2.   ACQUISTI

Una volta che avete una buona idea dei tipi di corde che desiderate avere in stock, cercate fornitori in grado di soddisfare le vostre esigenze. “Avere una fonte attendibile è importante”, afferma John Gugel di Quest Racquet a Orlando, in Florida: “Se non si può ottenere, non si può vendere. Delle buone aziende ci si può fidare per la consegna e questo ti dà serenità nel mantenere livelli di scorte adeguati”.

Con tante aziende tra cui scegliere, la priorità assoluta deve poggiare sulla loro capacità di consegnare il prodotto quando ne avete bisogno.

3.   COSTI DELLE CORDE

Il costo deve essere preso in considerazione nell’equazione non solo per voi come rivenditori, ma anche per i vostri clienti. Avere una varietà di tipi di corde significa anche una vasta gamma di prezzi da offrire. Alcuni clienti non vogliono pagare molto per un’incordatura, mentre altri sono più ricettivi ai vostri suggerimenti e prenderanno in considerazione le vostre raccomandazioni.

Come acquistare le offerte

Un ottimo modo per voi di acquistare le corde è quello di guardare alle offerte speciali, come ad esempio “Acquista 12 e ricevi 3 gratis”. Questi tipi di offerte possono essere efficaci in molti modi. Inizialmente, possono livellare il costo complessivo verso il basso se questo è il modo in cui si sceglie di procedere. In alternativa, si potrebbe considerare di mettere da parte quei 3 set ottenuti gratis e utilizzarli per introdurre la corda a potenziali clienti ad un prezzo promozionale. Tali set gratuiti possono essere utili se si dispone di un cliente che ha rotto una corda prematuramente: dare quel giocatore un’incordatura gratis e farlo contento, sarà lui stesso a raccontare ai suoi amici del vostro grande servizio. Non si tratta sempre di quello che è possibile risparmiare in anticipo, a volte è come convertire i risparmi in qualcosa che può essere utilizzato per portare nuovi clienti.

Anche i programmi di acquisto speciali possono riservarsi interessanti. Ma bisogna essere molto attenti quando si considera un programma di acquisto speciale. Mentre un tale programma può sembrare molto allettante dal punto di vista del prezzo, bisogna chiedersi se quello che ci viene offerto è veramente un prodotto che può vendere. È possibile ottenere alcune offerte su grosse quantità, ma significa ben poco se la corda è ancora seduta sullo scaffale due anni più tardi. 

Questo non significa che si dovrebbe evitare un programma di acquisto speciale. Basta usare il buon senso e guardare da vicino questi programmi in modo che si possano massimizzare gli euro da investire nel vostro inventario per gestire il servizio incordature.

4.   GESTIONE DEL MAGAZZINO

Si tratta di una parte fondamentale di qualsiasi attività commerciale. Consiglio vivamente di incorporare qualche tipo di software di contabilità aziendale nel vostro lavoro. Sono popolari, facili da installare e da utilizzare, poco costosi. Oppure cercare un software progettato specificamente gestire il servizio incordature.

Dando la giusta priorità a ciò che deve essere fatto e attenendosi ad un piano, si può essere molto efficaci con l’inventario delle corde e sul come gestire il servizio incordature e l’inventario durante tutto l’anno. Questo non solo consente di avere la corda di cui hai bisogno quando ne hai bisogno, ma mantiene anche i clienti felici. Clienti soddisfatti sono clienti abituali e clienti abituali sono ciò che mantengono in vita la vostra attività.

Esperienza di circa 30 anni, tre negozi di tennis alle spalle, Stefano Prete e’ stato collaboratore tecnico della rivista “Il Tennis Italiano”, sulla quale ha scritto per molti anni.

E’ stato il primo MRT italiano ed e’ tester ufficiale per la USRSA in Italia.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *