A quale tensione dovresti incordare la tua racchetta da tennis?


incordare la tua racchetta da tennis

Una guida approfondita su come incordare la tua racchetta da tennis alla giusta tensione e su come le tensioni alte e basse influiscono sul tuo gioco.

Quando si tratta di scegliere la racchetta da tennis preferita, gran parte si riduce alle preferenze e alle sensazioni personali.

Un’area in cui questo è certamente il caso è la tensione delle corde poiché ci sono così tante permutazioni sia per il tipo di corda da tennis che stai usando sia per la tensione con cui la incordi.

Il pro tour rafforza ulteriormente questo aspetto, come avrai visto dietro le quinte nella sala incordature in un torneo importante; vedrai che le richieste di tensione delle corde da parte dei giocatori sono di ampia portata.

Alcuni giocatori ATP incordano nella gamma di 20chili, mentre altri sono alti come 35 chili. Gli altri si trovano da qualche parte nel mezzo.

Ma come puoi incordare la tua racchetta da tennis alla giusta tensione? Che impatto ha la tensione delle corde sulla racchetta e sul tuo gioco? Diamo un’occhiata.

Un rapido sguardo sulla tensione delle corde

incordare la tua racchetta da tennis

Ogni volta che una racchetta da tennis viene incordata, sia in fabbrica per essere venduta come un telaio pre-incordato, sia dal tuo incordatore locale, viene applicata una tensione specifica alla corda.

Questa tensione è una misura del peso applicato alla corda mentre viene tirata attraverso la racchetta dalla macchina incordatrice ed è espressa in chilogrammi o libbre.

Prima dell’inizio dell’incordatura, un tecnico della racchetta metterà la macchina incordatrice alla tensione richiesta. Di solito specifico per ciò che il giocatore ha richiesto o al centro dell’intervallo consigliato per la racchetta se non è sicuro.

Quindi, quando l’incordatore inizia a tirare le corde attraverso il telaio, la macchina tirerà ogni corda alla tensione appropriata.

Anche se non entrerò nei dettagli sui diversi tipi di macchine incordatrici e sulla loro efficacia, vale la pena notare che sebbene una macchina calibrata tirerà una corda alla tensione predeterminata, la tensione reale della racchetta finita sarà tipicamente leggermente inferiore a causa di una leggera perdita di tensione nel processo di installazione.

La perdita di tensione può verificarsi a causa dell’attrito quando si tirano le corde orizzontali, lo slittamento nelle pinze e quando si legano i nodi quando il lavoro è completo.

Qual è il campo di tensione tipico?

ERT300

Tutte le racchette da tennis vengono fornite con un campo di tensione consigliato dal produttore. Questo è sia per prestazioni ottimali che per assicurarti di non incordare a una tensione troppo alta, che deformerà gravemente il telaio o addirittura lo spezzerà.

Che effetto ha la tensione delle corde sulla racchetta?

Roger Federer

Da una prospettiva fisica, la tensione delle corde influisce su due variabili:

  • Dwell Time
  • Coefficiente di restituzione

Il dwell time (tempo di sosta) è il periodo di tempo in cui la pallina rimane sulle corde. Il coefficiente di restituzione è la misura dell’elasticità della collisione tra la palla e la racchetta (un COR più alto significa più elasticità (vivacità).

A loro volta, questi influenzano le sensazioni che un giocatore ha in termini di potenza, controllo e stress sul corpo. Ma è qui che non esiste una vera scienza esatta di ciò che è meglio in quanto si riduce alle preferenze personali.

Per prima cosa, la relazione tra tensione delle corde e coefficiente di restituzione non è lineare, specialmente su racchette di diverse dimensioni della testa, motivo per cui alcuni giocatori incordano a 35 chili e altri a 20.

Tensioni delle corde inferiori

Minore è la tensione delle corde, maggiore è il tempo di sosta. Ciò si traduce in un aumento della potenza dovuto al cosiddetto effetto trampolino e in una maggiore quantità di energia restituita alla palla.

Risulterà inoltre in un aumento del comfort dovuto a una riduzione della rigidità del piatto corde che influisce sulla coppia e sulle vibrazioni percepite da polso, gomito e spalla.

Le tensioni più basse ti danno:

  • Più potenza
  • Più comfort
  • Maggiore durata
  • Più sensazione

Ma il rovescio della medaglia:

  •     Meno controllo

Tensioni delle corde maggiori

Mentre il principio generale secondo cui la bassa tensione dà più potenza è abbastanza facile da dimostrare, l’affermazione che tensioni più alte danno più controllo è più difficile da spiegare.

Perché le corde a tensioni più alte facilitano lo spin? O semplicemente il fatto che i giocatori devono oscillare più forte (a loro volta producendo più spin) per colpire con una profondità sufficiente quando le loro racchette sono incordate più alte?

Come sempre, ci sono sicuramente molte prove aneddotiche che i tennisti sentono più controllo quando usano un’alta tensione delle corde e probabilmente ce n’è abbastanza per dire sì, le tensioni più alte delle corde producono più controllo.

Ciò è particolarmente vero per le racchette con ovali più piccoli perché un colpo fuori centro deformerà il piatto corde meno di quanto farebbe con una racchetta di dimensioni più grandi. Pete Sampras è un buon esponente di questo, poteva generare un fantastico topspin con la sua seconda palla di servizio usando la sua pesante racchetta da 85 pollici quadrati, con incordatura alta (75 libbre).

In definitiva, lo spin offre un maggiore controllo e uno spin maggiore è possibile con corde ad alta tensione.

Le tensioni più elevate ti danno:

  • Più controllo
  • Più spin

Ma il rovescio della medaglia:

  • Minore durata
  • Meno potenza
  • Meno comfort

Tensione e durata delle corde

Rafael Nadal

Un’altra area in cui la tensione delle corde e la sua relazione con la racchetta non sono chiare è il modo in cui influisce sulla durata. L’alta tensione aumenta la durata? Oppure la bassa tensione impedisce che la corda venga allungata oltre i suoi limiti e quindi duri più a lungo?

La linea di pensiero generale è che le tensioni più basse consentono alle corde di muoversi più liberamente e di incastrarsi a un ritmo più veloce. Questo è vero per alcune corde ma dalla mia esperienza, non è una regola d’oro.

Molto dipende dal tipo di corda e dal fatto che sia in una configurazione ibrida. Le corde in poliestere, ad esempio, tendono a durare molto più a lungo a tensioni inferiori.

Dalla mia esperienza personale, le corde a tensioni più elevate si muovono ancora liberamente, il che, combinato con l’aumento dell’attrito, può portare a rotture anticipate rispetto a tensioni inferiori.

Il mio consiglio è di non lasciare che la durata giochi un ruolo importante nella tensione delle corde che scegli. Se la durata è un problema, pensa di più al tipo di corda che usi piuttosto che concentrarti sulla tensione.

A quale tensione dovresti incordare la tua racchetta da tennis?

incordare la tua racchetta da tennis

Prima di decidere la tensione delle corde, idealmente, vuoi sapere cosa stai cercando nel tuo gioco e come vuoi che la tua racchetta si comporti di conseguenza.

Ad esempio, se sei fisicamente forte e maneggi una racchetta tipo mazza, allora molto probabilmente sceglierai di incordare con una tensione alta, piuttosto che con una tensione bassa. È probabile che non sia necessario un ulteriore aumento di potenza abbassando la tensione solo per vedere l’effetto trampolino inviando la palla contro le recinzioni.

D’altra parte, un giocatore che non è così potente o un giocatore più anziano che vorrebbe un po’ di potenza gratuita dalla racchetta potrebbe trarre enormi benefici da una corda orientata alla potenza con una bassa tensione.

Il modo migliore è sperimentare e un buon punto di partenza è nel mezzo della gamma consigliata dal produttore.

Quindi, se hai una Pure Strike che consiglia tra 23 e 28 chili, incordala a 26 chili. Tuttavia ci sono un paio di ulteriori consigli di seguito a seconda del tipo di corda che stai utilizzando,

Corda in budello sintetico, budello naturale o multifilamento: inizia dalla metà dell’intervallo di tensione consigliato stampato sulla racchetta.

Poliestere o kevlar: incordare il 20% sotto la metà dell’intervallo di tensione consigliato stampato sulla racchetta.

Una volta che hai una linea di base, puoi sperimentare di più se ritieni che qualcosa non andasse bene.

Cerca di non fare cambiamenti drastici come incordare con la tensione più bassa possibile o andare molto in alto se la metà della gamma non ti sembra giusta.

È più probabile che piccole modifiche ti aiutino a trovare la giusta tensione al momento di incordare la tua racchetta da tennis, mentre i cambiamenti drastici possono spesso farti sentire ancora più confuso su ciò che funziona e cosa no.

Se hai due racchette abbinate, potresti persino sperimentare dall’inizio alla fine con tensioni leggermente diverse. Ma assicurati di avere la stessa corda in entrambe le racchette e che siano state incordate allo stesso tempo.

Tensione delle corde e problemi al braccio

Novak Djokovic

Come accennato in precedenza, abbassare la tensione delle corde significa che una racchetta sarà più comoda con cui giocare a causa della riduzione della rigidità del piatto corde.

Quindi, se soffri di problemi al polso, al gomito o alla spalla, ridurre la tensione può essere una soluzione rapida per aiutarti a preservare il braccio.

Se hai appena sviluppato una fitta al braccio, modificare la tensione sarebbe il mio primo punto di riferimento consigliato.

Nel corso degli anni ho sentito di giocatori che hanno visto risultati immediati senza la necessità di apportare grosse modifiche alla loro attrezzatura. Il tutto grazie a un leggero calo di tensione e dal re-incordare più frequentemente poiché le corde perdono le loro proprietà nel tempo.

Se i tuoi problemi persistono, il tipo di corda e la racchetta stessa (rigidità, bilanciamento, peso e dimensioni dell’impugnatura) possono essere tutti fattori che giocano un ruolo nel comfort, quindi potresti dover apportare modifiche più significative.

Alcune corde adatte a preservare o curare gli infortuni al braccio sono il budello naturale, come Babolat VS Touch e alcuni multifilamenti morbidi che offrono un comfort paragonabile, come Tecnifibre X-One Biphase.

Dovrei incordare le mie racchette da tennis a tensioni diverse?

Pro Staff RF 97

Se sei un giocatore che gioca in campionato o in modo competitivo, è probabile che tu stia portando più racchette in campo. Molti giocatori ne portano almeno due, ma non è raro vedere quattro, cinque o sei racchette nella borsa di qualcuno.

La ragione principale di ciò è che nel caso in cui un giocatore rompa una corda, la partita non è finita. Tuttavia, molti giocatori scelgono di incordare alcune delle loro racchette di qualche chilogrammo o libbra in più per un maggiore controllo, o più basse se sentono di aver bisogno di più potenza.

Ciò può essere dovuto all’avversario, a come si sente durante la giornata o alle condizioni.

Come il clima influenza la scelta nell’incordare la tua racchetta da tennis

incordare la tua racchetta da tennis

All’aperto o al chiuso, clima arido o umido, tutto questo ha un impatto sul modo in cui la palla reagisce attraverso l’aria e fuori dalla corda. A seconda del clima, questo può rallentare o accelerare la palla, quindi può valere la pena armeggiare con la tensione per soddisfare le condizioni.

Per la maggior parte dei giocatori questo avverrà quando si dirigono al chiuso per il tennis invernale, dove gli elementi non sono in gioco e generalmente ottieni un gioco più veloce. Molti giocatori scelgono di incordare qualche chilo più in alto all’interno per stabilire un maggiore controllo.

Inoltre, ricorda che i tipi di corde che usi possono reagire in modo diverso ai cambiamenti di tempo e temperatura. Il budello naturale, ad esempio, soffre l’umidità nell’aria.

I poliesteri soffrono maggiormente delle temperature più fredde. Una corda rigida più palla fredda rende difficile accelerare la palla. Se hai mai giocato all’aperto in una giornata invernale, noterai che le palle sembrano completamente senza vita.

Tensione delle corde e superficie del campo

incordare la tua racchetta da tennis

Anche la superficie del campo su cui giochi dovrebbe avere un ruolo nella tensione che scegli. Ad esempio, nel tour professionistico, il passaggio alla stagione sulla terra battuta vede la maggior parte dei giocatori professionisti regolare la tensione della propria corda diminuendola da 1 a 2 chili.

Sulla terra battuta la palla assorbe la polvere ed è più pesante, mentre sui campi in cemento indoor ad esempio il feltro si consuma rapidamente e la palla diventa più liscia nel tempo ed è più leggera e veloce.

In generale, sulle superfici più lente, è consigliabile ridurre la tensione di uno o due chili per compensare la pesantezza della palla, il rallentamento del gioco e il fatto che ci vuole più impegno per colpire i vincenti. Durante il passaggio a una superficie più veloce o al chiuso, dovresti aggiungere nuovamente i chili rimossi sulla terra rossa, per riprendere il controllo.

Perdita di tensione

perdita di tensione

Non appena una racchetta viene incordata, inizierà a perdere tensione prima di avvicinarsi a una pallina da tennis. Si dice che le corde possano perdere fino al 10% entro 24 ore.

Quindi, se incordi a 25 chili ma non prevedi di usare la racchetta per una settimana, allora avrà perso un po’ di tensione quando finalmente giocherai.

Se dovessi giocare in modo sorprendente, potresti pensare che 25 chili è la tensione perfetta. Quindi ti rilassi di nuovo a 25 chili, solo che questa volta giochi lo stesso giorno, ma ti senti sottodimensionato poiché la perdita di tensione non è così significativa.

Questo è il motivo per cui durante il tour pro, alcuni giocatori chiedono ai loro incordatori di racchette di incordare le loro racchette a orari prestabiliti prima delle partite. Ad esempio, Ron Yu di Priority 1 cercherà di mantenere i tempi coerenti per tutto il torneo.

Quindi, se Federer ha giocato la sessione notturna a partire dalle 20:00, Yu potrebbe incordare 5 ore prima della partita. Se vince e il giorno successivo Federer inizia alle 12, Yu si alza alle 7 del mattino a incordare per mantenere quella coerenza.

Un altro modo per evitare una certa perdita di tensione consiste nel pre-stretch delle corde prima di incordare. Federer ha la sua corda in budello prestirata e questo viene fatto avvolgendo la corda attorno a qualcosa come una maniglia della porta e poi tirandola forte con il peso del corpo.

Infine, ogni tipo di corda perde tensione a velocità diverse, con alcune corde in budello naturale e multifilamento che tendono a fare un lavoro migliore nel mantenere la loro tensione, mentre le corde in poliestere in genere non si comportano altrettanto bene con il mantenimento della tensione.

Personalmente, se so che non userò la racchetta per un paio di giorni e non ho davvero voglia di incordarla di nuovo, alzo la tensione di un paio di chili in modo che quando colpisco con essa, la tensione non sarà scesa molto al di sotto delle tensioni che mi piacciono.

Quale tensione di corde usano i professionisti?

corde Federer

Ti interessano le tensioni a cui incordano alcuni professionisti? Ho compilato una selezione di seguito per mostrare come alcuni di essi differiscono.

Ricorda:

  • La maggior parte dei professionisti varierà leggermente la propria tensione in base alle condizioni discusse sopra.
  • I professionisti utilizzano spesso racchette che non corrispondono alle specifiche del telaio in vendita nei negozi, quindi non puoi semplicemente copiare la loro tensione. Anche la racchetta di Roger Federer, che è praticamente identica alla RF97 al dettaglio, ha alcune modifiche come i power pad che allungano leggermente le corde principali.

Roger Federer

RacchettaWilson Pro Staff RF97
VerticaliWilson Natural Gut 16
OrizzontaliLuxilon ALU Power Rough
Tensione27 – 25.5 kg

Rafael Nadal

RacchettaBabolat Pure Aero
VerticaliBabolat RPM Blast 1.35
OrizzontaliBabolat RPM Blast 1.35
Tensione25 kg

Novak Djokovic

RacchettaHead Graphene 360 Speed Pro
VerticaliLuxilon ALU Power 17
OrizzontaliBabolat VS Touch 17
Tensione29 – 28 kg

Kei Nishikori

RacchettaWilson Ultra 95 Countervail
VerticaliWilson Natural Gut 16
OrizzontaliLuxilon Element 16
Tensione17.7 – 16.8 kg

Come controllare la tensione delle corde

calibratore

Per controllare la tensione della tua racchetta ci sono un paio di strumenti sul mercato che possono aiutarti. Il primo è uno strumento utilizzato prima di incordare effettivamente e si basa sul fatto che tu abbia una macchina incordatrice.

Questo è uno strumento di calibrazione che si adatta alla tua macchina incordatrice e utilizza una molla per verificare che stai tirando alla tensione a cui hai impostato la macchina.

Questo di solito è meno preoccupante su una macchina elettrica a trazione costante, ma sulle macchine a manovella, può valere la pena controllare poiché le molle si indeboliscono nel tempo.

Il secondo strumento è uno strumento di prova della tensione, che aiuta i tecnici ei giocatori a misurare la tensione delle corde dopo che una racchetta è stata incordata.

Puoi ottenere dispositivi di tipo analogico, elettrici e persino app che funzionano tramite l’acustica.

Pensieri finali

Roger Federer

Incordare la tua racchetta da tennis e cambiare la tensione delle corde può essere uno strumento potente per il tuo gioco se fatto correttamente e quel po’ di regolazione fine può aiutarti a trovare un vincitore proprio quando ne hai bisogno o quel po’ più di controllo per rimanere in uno scambio.

Ricorda solo che cambiare la tensione non è una bacchetta magica e non risolverà le carenze nella tecnica, nella forma fisica o nella scarsa scelta dell’attrezzatura in generale.

Infine, non esiste una risposta giusta o sbagliata quando si tratta di quale tensione dovresti usare. Non consiglierei di copiare ciecamente i giocatori professionisti a meno che tu non abbia una meccanica di corsa impeccabile e abbia abbinato tutte le loro specifiche in base al telaio pro stock.

Per il giocatore di club medio, suggerirei di iniziare dalla metà della tensione consigliata sulla racchetta (poliestere a meno 20%) e vedere come ci si sente. Ricorda solo che la perdita di tensione avverrà abbastanza rapidamente e che 25 chili diventeranno presto 21-22, quindi la tua tensione preferita dipenderà da quanto spesso sei pronto a incordare la tua racchetta da tennis.

Lascia un commento