Tipo di corde da tennis – Una guida approfondita


Tipo di corde da tennis, come sono fatte e vantaggi + svantaggi di ciascuna.

tipo di corde da tennis

Il tipo di corde da tennis che usi nella tua racchetta e la sua tensione possono cambiare la sua giocabilità in modo significativo. Quindi è ovvio che sono una parte estremamente importante della tua attrezzatura a cui prestare attenzione.

In effetti, il tipo di corde da tennis che usi dovrebbe essere tanto impegnativa quanto la scelta di una racchetta. Perché spendere fino a 200 o 250 euro su un nuovo telaio solo per risparmiare sulle corde?

Spin, potenza, comfort, controllo e durata sono tutti influenzati dal tipo di corde da tennis che usi. Tuttavia, le corde sono spesso trascurate con i giocatori che incordano i loro telai con qualsiasi cosa l’incordatore locale abbia, bobine economiche o semplicemente optano per un telaio pre-incordato.

Allora cosa devi sapere sulle corde? Quali sono i tipi di corde da tennis? Di cosa sono fatte le corde da tennis? Quali corde scegliere? Diamo un’occhiata.

Quali sono i diversi tipi di corde da tennis?

Puoi dividere le corde da tennis in due categorie principali.

tipo di corde da tennis

Budello naturale

Il tipo di corda da tennis più antico del pianeta è il budello naturale ed è la corda preferita da molti giocatori professionisti, incluso lo stesso Roger Federer: le corde del Maestro svizzero con un setup ibrido di budello naturale alle verticali e Luxilon alle orizzontali, proprio come il suo stile di gioco, sono una miscela di vecchio e nuovo.

Le corde di budello naturale sono fatte di budello di vacca e risalgono al 1875, quando Pierre Babolat utilizzò per la prima volta un intestino di pecora per produrle. Da allora il budello è diventato il punto di riferimento per tutte le altre corde sul mercato per una serie di motivi:

  • Il budello naturale è la corda più potente disponibile
  • Mantiene la tensione molto meglio rispetto a tutte le altre corde
  • Rimane morbido ad alte tensioni
  • La “gentilezza” sul braccio del budello naturale è superiore a tutte le corde sintetiche

Ho usato personalmente il budello naturale su diversi telai nel corso degli anni e devo dire che se non l’hai mai usato, dovresti davvero provarlo.

Mi piace per tutti i motivi sopra e perché puoi incordare il budello abbastanza tirato per avere maggiore controllo ma non perdi potenza come fai con le corde in poliestere. Inoltre, non senti alcun aumento dello shock da impatto che può infiammare il gomito del tennista.

Quindi ci sono aspetti negativi? Perché si usano corde sintetiche anche se il budello naturale è così buono?

Gli svantaggi sono che il budello naturale è costoso e non si comporta bene in alcuni tipi di tempo.

Il motivo per cui è costoso è dovuto agli alti costi di produzione; questa è una materia organica, quindi essere trasformata in una corda da tennis è un processo laborioso con molti passaggi.

Un altro aspetto negativo è che l’intestino naturale non ama le condizioni bagnate o umide. Può sfilacciarsi rapidamente una volta umido e si degrada rapidamente. Se vivi in ​​una parte del mondo bagnata o umida e giochi con budello naturale, assicurati di avere una racchetta di riserva con una corda sintetica in caso di brutto tempo.

Il budello naturale può anche essere fragile nei colpi fuori centro. Quindi, se sei un noto rompitore di corde, potrebbe non essere il tipo di corda adatto a te. È anche abbastanza difficile da incordare a causa della sua delicatezza,

L’ultimo aspetto negativo è che il budello può cadere vittima di un controllo di qualità variabile. Dipende dalla marca, dal lotto, dall’età, dalla modalità di conservazione e dal grado.

Allora, per quale tipo di giocatore va bene il budello naturale? Fondamentalmente ogni tipo di giocatore; non importa quale sia il tuo gioco. Pochissime persone lo utilizzano a causa del costo e se sei un giocatore di fondo aggressivo con topspin pesante, allora non durerà molto a lungo, il che significa che il rapporto prezzo/prestazioni non è un buon affare.

I tennisti che colpiscono colpi piatti scopriranno che il budello di alta qualità è maggiormente resistente di molti altri tipi di corde grazie alla sua ritenzione di tensione. Uno schema corde denso migliorerà anche la longevità del budello naturale poiché c’è minore movimento/attrito nel piatto corde.

tipo di corde da tennis

Corde sintetiche

Le corde sintetiche possono essere suddivise nei seguenti sottotipi:

  • Budello sintetico
  • Multifilamento
  • Poliestere
  • Kevlar
synthetic gut

Synthetic gut

Il tipo di corde da tennis comunemente usato è il budello sintetico, che è fatto di nylon.

Come stima, direi che il 75% di tutti i giocatori di club utilizza una corda in budello sintetico nelle loro racchette poiché ha un buon prezzo.

Il nylon si presta bene al tennis in quanto ha una serie di proprietà dinamiche e può essere ottimizzato per produrre diverse caratteristiche di gioco dal materiale in cui è avvolto e dall’angolo in cui è avvolto.

In generale, le corde di nylon con molti avvolgimenti sono di qualità superiore rispetto alle corde di nylon a avvolgimento singolo. Il numero di avvolgimenti riduce la perdita di tensione normalmente sperimentata.

Magari tu sei un giocatore con l’abitudine di rompere le corde, non troverai il budello sintetico estremamente resistente e potresti scoprire che diventa morbido anche rapidamente. Ma è una corda solida e per il tipico giocatore da fine settimana, è la scelta ideale.

Se sei nuovo nel tennis, ti consiglio di incordare la tua racchetta con budello sintetico e di usarlo come linea di base per determinare cosa ti piace e cosa non ti piace. Puoi quindi provare un budello naturale o un multifilamento da confrontare. Potresti scoprire che il budello sintetico funziona meglio per te.

multifilamento

Multifilamento

I multifilamenti sono stati sviluppati per provare ad avvicinare le corde sintetiche alla giocabilità del budello naturale. Sono prodotti avvolgendo insieme tante microfibre e poi avvolti in una fodera resistente. Di solito sono realizzati in nylon, ma alcuni produttori scelgono di incorporare altri materiali come poliuretano, Zyex, Vectran o Kevlar.

I vantaggi delle corde multifilamento, rispetto al budello sintetico, sono che tengono meglio la tensione, hanno una maggiore elasticità e sono molto potenti. Sono anche molto morbidi, il che li rende facili sul braccio, quindi di solito sono una buona scelta da usare per i giocatori senior. Lo svantaggio è che i multifilamenti sono piuttosto costosi e non sono così durevoli. Una volta che l’involucro esterno è danneggiato, il filo inizierà a sfilacciarsi e indebolirsi.

monofilamento in poliestere

Monofilamento in poliestere

Le corde in poliestere sono il tipo di corde da tennis che la maggior parte dei professionisti utilizza nel tour ATP e WTA. Rafael Nadal usa, ad esempio, corde con un letto pieno di poliestere, ma probabilmente non sono il tipo di corda con cui i giocatori regolari di club dovrebbero incordare.

A differenza dei multifilamenti, una corda di poliestere è una semplice struttura di singola fibra di poliestere con un sottile strato di rivestimento. Questa è classificata come una corda “monofilamento” e sono disponibili in diversi spessori (1,10-1,35 mm) che varia l’elasticità e la durata.

In generale, le corde in poliestere hanno una bassa elasticità e si sentono molto rigide rispetto alle corde in budello sintetico e multifilamento. Di conseguenza, sono significativamente durevoli e possono essere prodotti a spessori molto sottili; quindi, se hai la velocità della testa della racchetta, una corda in poliestere può aiutarti a produrre livelli incredibili di topspin. Tuttavia tendono a perdere la loro tensione abbastanza rapidamente, quindi il tuo livello di controllo diminuisce e la corda si sente morta. Il poli non è adatto a chiunque abbia problemi al braccio o lesioni. Se il tuo braccio inizia a farti male con un poliestere, prova una corda morbida.

Suggerimento

Quando una corda di poliestere è morta, è probabilmente la peggiore corda con cui giocare. Dovresti essere in grado di sentirlo quando colpisci la palla, ma per un controllo visivo, se vedi che il tuo piatto corde ha bisogno di essere raddrizzato spesso, le corde sono morte. I poli freschi scattano di nuovo in posizione facilmente.

Con questo in mente, le corde in poliestere sono davvero adatte solo ai giocatori che incordano le loro racchette ad alta frequenza. Per questi tennisti, le corde in poliestere offrono un ottimo rapporto prezzo/ prestazioni.

In tempi più recenti, le corde in poliestere hanno avuto un ulteriore sviluppo con l’arrivo delle corde in copoliestere (co-poli). Questa combinazione di copoliestere ha ridotto i principali punti deboli della corda in poliestere: perdita di tensione rapida e mancanza di elasticità.

Luxilon è il marchio principale nella categoria del co-poliestere e ha mescolato una serie di altri materiali come PEEK, carbonio o fibre metalliche per modificare le caratteristiche di gioco. Quasi tutti i produttori oggi portano corde in co-poliestere nella loro gamma di prodotti.

kevlar

Kevlar

Il Kevlar è la corda più rigida e durevole disponibile, quindi per un rompi-corde che non vuole sborsare molti euro per le corde ogni settimana, è un’opzione praticabile.

Le corde in Kevlar hanno eccellenti proprietà di tenuta della tensione, ma sono la corda più dura per il corpo e probabilmente causerà il gomito del tennista.

Per questo motivo, il Kevlar viene sempre incordato in una configurazione ibrida con un altro tipo di corda per combinare le qualità di entrambe le corde. Non lo uso mai e posso solo consigliarlo se non hai problemi alle braccia e altri tipi di corde non ti durano abbastanza a lungo.

Altro tipo di corde da tennis

  • Vectran – usato raramente, a volte incorporato con corde di nylon. Ashaway è l’unico marchio che conosco che lo usa.
  • Zyex – utilizzato da ProKennex e Ashaway. Una delle corde artificiali che suonano più come budello naturale. Scarsa durata.
  • Poliolefina – uno dei materiali sintetici più morbidi per corde, quindi molto amico del braccio.

   

Calibro della corda

Oltre alla composizione delle corde, la maggior parte delle corde è disponibile in diversi calibri dai produttori. Il calibro è lo spessore della corda.

Una corda con un numero di calibro alto è una corda più sottile e viceversa. Le corde sottili generalmente offrono prestazioni elevate (maggiore spin) ma non sono corde molto durevoli.

Se stai acquistando corde online, vedrai che ogni corda ha un numero con esso, questo di solito è compreso tra 15 e 20 con i più comuni 16, 17 e 18.

La stragrande maggioranza dei giocatori usa i calibri 16 o 17. Vedrai anche la lettera L usata come 16L. La L indica “light” che è fondamentalmente la metà. Quindi 15L è più sottile di 15 ma più spesso di 16.

Più sottile è la corda, maggiore è la presa sulla palla per generare maggiore topspin. A seconda della tua tecnica, questo ti permetterà di oscillare forte e mantenere la palla in gioco, oppure potresti colpire con troppo topspin e non avere abbastanza profondità o penetrazione sulla palla.

Per scegliere un calibro di corde, consiglio di scegliere una corda sottile che ti dia una durata adeguata in base alla frequenza con cui sei disposto a incordare.

Se non stai rompendo un 15, prova 16 e così via. Se ritieni che i tuoi colpi da fondo perdano profondità a causa di una corda sottile, prova a ridurre la tensione prima di passare a una corda spessa.

CALIBRO DELLA CORDAELASTICITA’DURABILITA’SPINFEELCOMFORT
PIU’ SOTTILEpiùmenopiùpiùpiù
PIU’ SPESSAmenopiùmenomenomeno
tipo di corde da tennis

Quanto spesso dovresti incordare una racchetta da tennis?

Più giochi, più velocemente le tue corde perderanno la loro tensione o si spezzeranno. Se stai gareggiando ad alto livello o il denaro non è un problema, allora puoi optare per corde della massima qualità e incordare tutte le volte che ritieni opportuno.

Tuttavia, la maggior parte dei tennisti ricreativi con un reddito disponibile inferiore dovrebbe optare per un set durevole di corde che giochino bene per un lungo periodo e forniscano comunque buoni livelli di sensazione e giocabilità senza spendere troppo.

Se stai usando budello sintetico, budello naturale o multifilamento, la regola generale è di incordare tante volte all’anno quante le ore tu giochi a settimana. Quindi, se giochi tre ore a settimana, dovresti incordare tre volte all’anno. Un’altra regola che potresti aver sentito è che per ogni 30 ore di gioco dovresti incordare. Nessuna di queste sono regole d’oro e personalmente tendo a incordare in base alla corda che sto usando e quando sento che ne ha bisogno. Se usi il poliestere, non appena le corde smettono di scattare in posizione e devono essere raddrizzate tra gli incroci, dovresti incordare.

ERT 300

A quale tensione dovresti incordare la racchetta?

Per ottenere le migliori prestazioni dalla tua racchetta, la tensione a cui incordi può fare una grande differenza. Più la corda è tesa, meno potenza hai e maggiore controllo hai.

Più si allenta la corda, si guadagna in potenza ma si perde anche il controllo. La chiave qui è sperimentare, quindi dovresti provare diverse tensioni; se giochi meglio con le corde a tensione inferiore, fantastico! Se spari la palla dappertutto puoi provare una tensione maggiore la prossima volta.

TENSIONE CORDAPOTENZACONTROLLODURABILITA’FEELCOMFORT
PIU’ BASSApiùmenopiùpiùpiù
PIU’ ALTAmenopiùmenomenomeno

In termini di punto di partenza, se guardi la tua racchetta vedrai un intervallo di tensione consigliato stampato sul lato. Questo è lì per un motivo e consiglio di iniziare a metà della gamma. Ad esempio, se la tua racchetta dice 23-27 chili, incorda a 25 chili per cominciare.

Meglio salire o scendere di tensione?

Sentiti libero di salire o scendere rispetto all’intervallo consigliato se questo è ciò di cui hai bisogno. Se stai usando un poliestere, allora dovresti incordare il 20% meno di quanto faresti con un budello sintetico, ad esempio, ma come avrai dedotto dal resto di questo articolo, la scelta delle corde è un processo di sperimentazione.

Quando scegli la tensione, generalmente cerchi due cose: profondità e controllo. Se stai andando a rete a giocare delle volée, entra in gioco anche la sensazione.

Devi trovare una tensione che permetta ai tuoi colpi di atterrare in profondità nel campo. Non dovrebbe richiedere uno sforzo enorme per colpire in profondità, dovresti essere in grado di oscillare dolcemente per ottenere una buona profondità. Incorda teso se stai colpendo lungo, sciolto se stai colpendo corto. “Sensazione” è difficile da definire e si basa su molte prove aneddotiche. Alcuni tennisti preferiscono il modo in cui si sente un piatto corde solido, ad alcune persone il modo in cui si sente un piatto corde morbido. Ancora una volta, prova le tensioni e vedi quale preferisci.

Altri fattori che influenzano la tensione delle corde

C’è una serie di altri fattori che influenzano la tensione:

  • Dimensioni della testa della racchetta – Le racchette con ovale grandi devono essere incordate con una tensione maggiore rispetto alle teste piccole per produrre la stessa rigidità del piatto corde
  • Schema delle corde della racchetta: un numero inferiore di corde genera una minore rigidità del piatto corde
  • Tipo di corde da tennis – materiale, calibro ecc.
  • Tipo di macchina incordatrice – Diversi tipi di macchina produrranno una diversa rigidità del piatto corde – le macchine a trazione continua produrranno un piatto corde rigido rispetto a una macchina a manovella manuale
  • Tensione selezionata – la tensione impostata sulla macchina incordatrice. È calibrata accuratamente e tira alla tensione che dice?
  • L’incordatore – Diversi metodi e livelli di abilità influenzeranno la rigidità del piatto corde
ibrido Federer

Incordature ibride

Un ibrido è quando due corde diverse vengono combinate in un letto di corde. Molti professionisti usano questo set in questo momento mescolando una corda forte e resistente come il poliestere nelle corde verticali e il budello naturale o un morbido multifilamento nelle orizzontali.

Alcuni giocatori come Federer invertono lo schema con corde morbide nelle verticali e corde resistenti nelle orizzontali, che producono una sensazione morbida. Hai minore durata con quella combinazione, ma quando ottieni una racchetta appena incordata un game prima di ogni cambio di palla non è un fattore.

Anche gli ibridi non sono esclusivamente per i professionisti, possono ridurre il costo di una corda costosa. Se ami il budello naturale, ma il prezzo e la necessità di frequenti incordature lo rendono difficile da giustificare, l’uso di nylon economico e resistente nelle orizzontali aumenterà la durata e ridurrà il costo complessivo.

Ecco perché vedrai molti produttori di corde preconfezionare ibridi con una lunghezza di budello naturale e una lunghezza di nylon.

tipo di corde da tennis

Raccomandazioni per il tipo di corda da tennis

È impossibile solo fare un elenco del miglior tipo di corde da tennis in quanto ciò che funziona per un giocatore, non lo farà per un altro. Quindi, se desideri che ti venga consigliata una corda, rispondi alle seguenti domande quando porti ad incordare la tua racchetta e l’incordatore sarà in grado di darti alcuni consigli:

  • Quanto spesso rompi le corde?
  • Quanto vuoi spendere per le corde?
  • A che livello giochi?
  • Che tipo di colpi hai? (piatto, rotazione pesante, slice)
  • Che tipo di gioco pratichi? (a tutto campo, serve-volley, baseliner, ecc.)
  • Quanto spesso giochi?

Pensieri finali

L’ultima cosa da ricordare è che la scelta di un tipo di corda da tennis riguarda la sperimentazione, usa questa guida come punto di partenza e prova diverse corde.